News

Indietro

19 dicembre 2017

Real Estate Monitor

Focus sui 4 principali mercati residenziali italiani e sul mercato degli affitti short-term

Mercato in ripresa ma prezzi in flessione

a cura di Nomisma 

Torino, Milano, Roma e Napoli sotto osservazione

Coerentemente con quanto emerso nell’analisi del mercato residenziale italiano, le prime 4 piazze italiane per quanto concerne il mercato residenziale, mostrano, nel primo semestre 2017, un incremento delle compravendite a fronte di ulteriore lieve calo dei prezzi rispetto allo stesso periodo del 2016. Anche i prezzi delle locazioni sono in lieve calo, fatta eccezione per Milano che si assesta su livelli analoghi all’anno precedente.

Il mercato in crescita degli affitti short-term

  • Gli affitti short-term costituiscono un fenomeno emergente e in crescita e consentono ai proprietari di aspirare a rendimenti più elevati rispetto agli affitti lunghi, oltre alla possibilità di rientrare in possesso degli immobili in tempi rapidi. 
  • Airbnb è la piattaforma di più nota in Italia con circa 83.000 host nel nostro paese e 3,6 milioni di visite all’anno. Sul mercato sono tuttavia presenti diversi gestori che seguono l’intera filiera, dalla gestione dell’immobile alla ricerca dell’inquilino. 
  • L’offerta e i ricavi sono estremamente concentrati e in molte città fanno capo a un numero ristretto di soggetti proprietari di diversi immobili. Mediamente il ricavo lordo potenziale per proprietà si aggira sui 16.000 euro all’anno, con un introito medio, al netto delle imposte e dei costi, di circa 8.000 euro.

Per maggiori dettagli, consulti l’analisi completa dedicata al "Focus sui 4 principali mercati residenziali italiani e sul mercato degli affitti short-term", disponibile nella sezione Ulteriori approfondimenti.

Dati Nomisma  – Ottobre 2017


Ulteriori approfondimenti

Real Estate Monitor - Focus 4 principali mercati Italia e affitti short-term